Come utilizzare gli oli essenziali?

La storia degli oli essenziali si perde nella notte dei tempi: già gli antichi Egizi ne facevano largo uso per l’imbalsamazione dei loro morti, nelle fumigazioni durante i riti religiosi, in preziosi profumi, ed erano altresì utilizzati per il loro grande potere curativo.

Gli oli essenziali sono composti da molecole aromatiche molto forti. L’olio essenziale è infatti l’estratto più potente del regno vegetale presente nelle cosiddette piante “aromatiche”. Ma come si ottiene? Soprattutto per distillazione, ma anche, come ad esempio per gli agrumi, per semplice pressione a freddo delle bucce dei frutti. La composizione delle molecole biochimiche attive, molto ricche, complesse e variabili a seconda dell’olio essenziale preso in considerazione, determina le molteplici proprietà e azioni sul corpo e sulla mente.

Si tratta di prodotti molto efficaci e affascinanti, ma è necessario sapere bene come usarli.

Le possibilità di utilizzo degli oli essenziali sono svariate e dipendono molto dallo scopo finale del loro impiego e dalle condizioni della persona che intende utilizzarli (età, stato di salute, gravidanza, ecc.).

Per l’uso cosmetico, gli oli essenziali, molto diluiti e ben veicolati, hanno un’azione prettamente locale; per l’uso in aromaterapia possono avere un’azione sia locale che sistemica. Gli oli essenziali sono infatti “lipofili”, ovvero possono attraversare facilmente i diversi strati di pelle, penetrando nel nostro corpo, per poi raggiungere il flusso sanguigno.

A scopo cosmetico, l’olio può essere applicato sulla pelle puro o diluito in un olio vegetale (ad esempio di Mandorle, di Jojoba, Germe di grani o di Iperico), in base alla necessità, attraverso il massaggio, la frizione o le spugnature, oppure può essere utilizzato in un bagno aromatico di completo benessere con diversi scopi: mantenersi in forma, rilassarsi, riscaldarsi, ritemprarsi o alleviare i dolori ai muscoli e alle articolazioni. Con questo metodo gli oli essenziali offrono tutti i loro vantaggi avendo una doppia azione sia a livello cutaneo che respiratorio.

In aromaterapia l’olio, o la miscela di oli, possono essere utilizzati attraverso un diffusore o un nebulizzatore, oppure su un tessuto. Il percorso olfattivo generato attraverso la diffusione influisce direttamente sulla nostra psiche: le molecole aromatiche degli oli essenziali hanno un’azione diretta sul cervello attraverso i milioni di cellule nervose situate nelle mucose nasali. Gli effetti provocati saranno di immediato benessere, serenità e comfort, oltre a una stimolazione molto piacevole delle difese immunitarie.

Occorre infine ricordare che è fondamentale conservare gli oli essenziali in flaconi di vetro scuro, al riparo dalla luce e lontano da fonti di calore per preservare le loro eccezionali proprietà. Inoltre, essendo molto volatili, non vanno lasciati aperti perché in poco tempo evaporano senza lasciare traccia.

  • Visite: 790